Super Flemish

flemish_cover_6
Nel progetto Super Flemish, lo stravagante fotografo francese Sacha Goldberger si chiede che aspetto avrebbero avuto i super eroi della cultura contemporanea se fossero stati personaggi nati tra il Quattrocento e il Settecento.

Con un progetto durato circa due anni, e avvalendosi di un team di 110 professionisti tra cui costumisti, esperti in grafica digitale e modelli somiglianti agli eroi della Marvel o tratti dalla celebre saga cinematografica Star Wars, Sacha è riuscito nell’intento di ritrarre intramontabili icone della cultura americana con le medesime tecniche utilizzate dai pittori fiamminghi del XVI secolo. Un tributo agli inimitabili Jan Vermeer e Jan van Eyck.

Hulk, Spiderman, Batman e Yoda sono rappresentati in pose statiche, spesso a mezzo busto, mentre emergono grazie a giochi di luce ed ombra da uno sfondo scuro e indistinto, esattamente come nei quadri dei pittori di scuola fiamminga.

goldberger_flemish_2

In realtà, il progetto di Sacha nasce dal desiderio di riappropriarsi dei super eroi scoperti durante l’infanzia, portandoli indietro nel tempo, in un periodo che costituisce la pietra angolare dell’arte occidentale moderna, nel tentativo di restituire loro nobiltà e fragilità e rivelarne, infine, il lato umano: stanchi di dover salvare il mondo senza tregua alcuna, restano intrappolati ciascuno nel proprio personaggio, promessi a un destino di infinita immortalità.

goldberger_flemish_1

I ritratti di Sacha Goldberger restituiscono alle icone dell’immaginario collettivo il dovuto narcisismo, poiché di solito costrette a vivere in un impenetrabile anonimato. E il disturbo temporale dell’epoca fiamminga, concede di svelare sotto la patina del tempo una inaspettata malinconia che avvolge persino coloro che sono invincibili.

 

Sito ufficiale
sachagoldberger.com

All images © Sacha Goldberger

Pin It


Lascia un commento

Back to top