Provocazioni digitali

bjork-inez-vinoodh

Un vocabolario formulato sulla base di pulsanti figure dell’assurdo inserite in ambientazioni iperreali e sinistre. Ibridi privati delle proprie emozioni, creature artificiali, androgine ed ermafrodite, ipoteticamente ottenute dall’innesto di parti biomeccaniche in un corpo umano.

L’immaginario di Inez e Vinoodh, manipolato digitalmente e privato attentamente di qualunque imperfezione, allude cinicamente alle asettiche estremizzazioni della chirurgia estetica, alle intromissioni dell’ingegneria genetica e delle biotecnologie nel mondo umano e naturale.

L’irrompere inaspettato della manipolazione digitale delle immagini, di cui per primi iniziarono ad esplorare le shockanti potenzialità espressive negli anni ‘90, ha consentito loro di distinguersi nettamente dagli altri fotografi dell’epoca e guadagnarsi così ampio consenso nell’ambito della cultura underground e di massa.

 

inez-vinoodh 5Entrambi di origini olandesi, Inez van Lamsweerde e Vinoodh Matadin si incontrano per la prima volta all’Accademia d’Arte di Amsterdam, dove nel 1986 iniziano il loro percorso insieme creativo e sentimentale, che sfocerà in una brillante e prolifica carriera artistica.

Nella loro visione, la freddezza della tecnologia digitale si tramuta in un potente mezzo creativo, consentendo loro di confrontarsi con vari generi (ritratto, nudo, still life) traslati in una miriade di declinazioni, dal surrealismo alla pop-art, al gothic.

 

inez-vinoodh

Provocazioni narrative tramite le quali la coppia olandese è riuscita nell’intento di infondere nuova linfa vitale al mondo della fotografia, generando un codice estetico inconfondibile, che molto risente delle influenze di maestri come Robert Mapplethorpe, Irving Penn e della genialità ironica di Nobuyoshi Araki.

Un’espressività versatile che si è indifferentemente riversata nel mondo della moda e dell’arte, producendo al contempo editoriali e advertising per firme come Calvin Klein, Dior, Gucci, Louis Vuitton, Valentino e Yohji Yamamoto, così come ipnotici ritratti di molti personaggi chiave della nostra epoca.

 

inez-vinoodh 3Da Björk a Lady Gaga, tramutata in donna biomeccanica o nel suo alter ego Joe Calderone, al sensuale demone dantesco LucyFer, agli incantevoli riflessi ramati dei capelli di Drew Barrymore, la loro intensa sperimentazione gioca costantemente al confine tra una sofisticata eleganza e una inquietante realtà… dell’orrore.

 

 

Inez and Vinoodh

inezandvinoodh.com

Photo Credits

Copyright © Inez and Vinoodh

Pin It


Lascia un commento

Back to top